Il progetto MacGuffin vede la luce nella primavera del 2016 dall'incontro tra Enrico, Gian Luca e Thomas, tre musicisti della provincia di Bergamo: i loro background sono di estrapolazione molto diversa e proprio questo fatto contribuisce a creare un viaggio sonoro che attinge a piene mani dai grandi artisti del jazz, del funk e della world music, per dar vita a brani arrangiati in maniera del tutto personale. Ciò che ne scaturisce è qualcosa di difficilmente catalogabile, SPERIMENTAL GROOVADELIC è la definizione (inventata ad hoc) che più si avvicina all'inquadrare quanto composto dalla band: sperimentale, groove e psichedelico si intrecciano e creano un tutt'uno ricco di personalità e interazione.
 

Esce nel giugno 2021 “Entropia”, primo disco di brani inediti della band, interamente composto durante il periodo di pandemia e finanziato da una campagna di crowdfounding che ha riscosso un notevole interesse. Il titolo “Entropia” cristallizza la filosofia musicale della band prendendo spunto dalle leggi della termodinamica: le quantità di “calore” prodotte singolarmente si sommano e danno vita a un corpo finale che nasce proprio grazie a tale interazione; questo costante scambio è capace di mettere da parte gli individualismi a favore di un'unica sfera di energia in cui non è possibile distinguere le parti che la compongono ma è percepibile solamente un'unica entità.

Nel giugno 2022 la band viene selezionata per partecipare alla fase finale della competizione per band lombarde organizzata da Arezzo Wave Festival: al termine della serata live la giuria incorona i MacGuffin come vincitori del contest, mandandoli a rappresentare la regione Lombardia alla finalissima nazionale. E' invece a settembre che partecipano a JAM THE FUTURE, contest per band emergenti organizzato da JazzMI: dopo la selezione online (centinaia le band in gara) accedono alla semifinale live in cui la giuria qualificata ne decreta il passaggio alla finale; nonostante il risultato ultimo non sia stato il primo posto la band riceve il plauso da parte degli esperti del settore e dal pubblico in sala.

Enrico Moioli: Chitarra

Gian Luca Albricci: Basso

Thomas Poletti: Batteria